Come aiutare

Gentile Amico e cara Amica,
vogliamo richiamare alla Vostra cortese attenzione un problema poco trattato e conosciuto. Ci presentiamo. Siamo una associazione di volontariato, apolitica, apartitica, senza fini di lucro né diretto né indiretto, che si ispira al messaggio cristiano e a principi di solidarietà sociale e che si propone la riabilitazione del carcerato ed il suo reinserimento nella società, come pure di dare sostegno morale e materiale alla famiglia del detenuto e ai suoi figli.
Per la sua attività l’associazione si avvale del contributo fattivo e gratuito di volontari.

Sono poche le associazioni in Italia che si prendono cura del triste problema carcerario e il mondo esterno non ne sa molto; solo ogni tanto trapelano dalle spesse mura notizie a dir poco sconfortanti: carceri sovraffollate, promiscuità forzate, detenuti in attesa di un giudizio lento ad arrivare, giornate interminabili di inattività, insorgenza di problemi fisici e psicologici e loro conseguenze autolesioniste, difficili rapporti con le famiglie disgregate, ecc. ecc.

Il detenuto è tale perché ha commesso errori per i quali è giudicato secondo la Legge e privato della libertà come pena, ma il carcere non deve essere solo il contenitore di uomini e donne ristretti per conseguenza dei reati commessi e per la sicurezza di chi sta fuori, dovrebbe essere anche il luogo dove, a chi ha sbagliato, siano date le opportunità di aiuto per raggiungere un radicale consapevole cambiamento che lo riporti alla vita, reintegrato nella società civile.

E’ questo il problema che ci spinge a rivolgerci alla Vostra sensibilità e generosità, affinché ci sosteniate nel percorso che ci siamo prefisso, percorso difficile verso una umanità allontanata e spesso ignorata, ma percorso che sentiamo di volere e dover compiere.
Già Vi ringraziamo per quanto vorrete donarci, in quanto ogni Vostro contributo sarà utilizzato per le necessità primarie ed urgenti dei detenuti più bisognosi di aiuto.

Per ricevere le copie del Periodico mensile SALUTE inGRATA – preparato dai detenuti e dalle detenute della 2° Casa di Reclusione di Milano-Bollate è sufficiente che ci inviate un contributo minimo di Euro 30,00 per 10 numeri e il Vostro nominativo e indirizzo per la spedizione.

Per i vostri sostegni utilizzate:

BANCA PROSSIMA
IBAN: IT58Q 03359 01600 10000 0119681
intestato a Gli Amici di Zaccheo